Il Vigneto

Il progetto vitivinicolo della Tenuta Corallo nasce da un connubio di passioni. L’amore per il mare e la passione per il mondo del vino spingono la Famiglia di Enzo Marti, imprenditore da oltre 25 anni nel campo dell’imprenditoria alberghiera a rilevare nel 2004 una tenuta di quasi 13 ettari a ridosso della Baia dei Turchi, lungo la litoranea adriatica che unisce i Laghi Alimini a Otranto. Dopo pochi anni il progetto sulla carta diventa realtà con l’impianto di un vigneto di circa 8 ettari, separato dal mare solo da una linea sottile di macchia mediterranea, utile soprattutto d’inverno a fare da barriera naturale di protezione dal freddo vento di maestrale che nel Canale d’Otranto si fa sentire.

Primitivo, Negroamaro, Malvasia Nera, Aleatico e Fiano sono i vitigni tipici del territorio salentino che sono stati impiantati sinora, portando a frutto i primi due vini dell’azienda, Orterosse, primitivo 100%, rosso giovane e carico dell’energia appannaggio dei grandi vini del Sud, e Matria negroamaro 100%, rosato unico per colore e profumi.